Sabino Berardino ha ideato per questa edizione di WineTown una formula che abbattesse la rigida separazione tra cibo di strada e alta cucina, identificando nella qualità della materia prima il vero spartiacque tra buona e cattiva ristorazione. Così come per le degustazioni, gli spettacoli e i concerti, sarà possibile compiere un vero e proprio viaggio specifico su tema cibo, ma questa volta fuori dai Palazzi, nelle piazze.
Venerdì e sabato, dalle 15 alle 23, grandi interpreti della tradizione del cibo quotidiano, provenienti da varie parti d’Italia, conquisteranno i visitatori di WineTown.

 

 Il cibo di strada sposa l’alta cucina

 

Piazza Pitti

Giovanni Santarpia porterà le sue pizze portafoglio margherita o marinara; Francisca Frias le fritture ovvero le empanadas dell’Argentina, pica pollo di Santo Domingo, Kibbi brasiliano…; imperdibile il prosciutto iberico Pata Negra presentato da Maurizio Zanolla; arrivano da Martina Franca le bombette pugliesi di Michele Cito, fagottini di capocollo di maiale ripieni di formaggio e da Recco la famosa focaccia ligure dell’omonimo Consorzio.

Vai alla Pagina

Loggia del Grano

il quinto quarto, le trippe e il fiorentinissimo lampredotto interpretati da Luca Cai; hot dog e hamburger di carne chianina certificata Igp e firmata Simone Fracassi.

Vai alla Pagina

WineCard

WineCard 

App Ufficiale

App ufficiale


Proposte di viaggio WineTown

pacchetti_wine_town 

Le Tracce

tracce